RECENSIONE – THE NIGHT MANAGER 1×04 – da CineTV

Chiara Casaretti | 19 marzo 2016

themightmanager-recensione04-01The Night Manager si avvicina alla sua conclusione e ci regala un quarto episodio pieno di emozioni e di colpi di scena. Ci eravamo lasciati con la nuova identità di Jonathan, Andrew Birch, l’amministratore delegato della TradePass, società attraverso cui Roper si assicura armi e munizioni da rivendere.

Jonathan e Roper sono ufficialmente partner d’affari e il miliardario lo considera il suo nuovo braccio destro, tanto da affidargli compiti davvero delicati. Ma è anche Jonathan a rivelarsi una risorsa, aiutandolo nei modi più disparati, salvandolo da situazioni imbarazzanti con la sua classe ed eleganza, doti ottenute anche grazie ai tanti anni come direttore notturno.

Nel mentre, però, intrattiene una relazione con Jed, la donna di Roper, a suo rischio e pericolo, tanto che Angela gli ordina di abbandonare l’operazione ad Instabul, perché la sua copertura potrebbe saltare da un momento all’altro. Ma Jonathan non ha intenzione di rinunciare alla sua sete di giustizia e salva la situazione facendo da “spia” e fuggendo dall’hotel con Roper.

Scopriamo anche la storia di Angela, che racconta come ha “conosciuto” Roper. In una tragedia che coinvolse 100 bambini, il miliardario vide un business mentre Angela vide solo dolore e sofferenza. Da quel giorno decise che avrebbe fatto qualunque cosa per fermarlo.

themightmanager-recensione04-02La fine di questa stupenda miniserie si avvicina e lo si sente dal clima di tensione e di catastrofe imminente. Jonathan è completamente preso dalla sua missione da entrare nel ruolo di criminale e amico di Roper con una facilità incredibile. Riesce a farsi amare da tutti e, ancor più difficile, a farsi stimare da Richard, ma non riesce a convincere Corkoran, che, dopo una scenata in un ristorante, viene allontanato.

Impossibile non amare il rapporto tra Pine e Roper che ci sembrano i soci in affari perfetti: spietati alleati ma anche amici e confidenti. Roper osserva Jonathan come un padre orgoglioso osserva il figlio che si fa valere e si fa strada in un territorio ostile. Ma tra poco svelerà la sua reale identità e il suo scopo e a quel punto sarà interessante scoprire la reazione di Roper.

themightmanager-recensione04-03fonte: CineTVRecensioni.com