Inizio delle riprese per Skull Island e aggiunte al cast

20151126-sondoong

Strutture in calcare all’interno della caverna Son Doong. Foto: National Geographic

Le riprese del film “Kong: Skull Island” inizieranno in Vietnam molto presto.
Il cast e la troupe sono in attesa del via libera dell autorità vietnamite per girare alcune scene a Son Doong, dove si trova la caverna più grande del mondo, nella provincia di Quang Binh.
Altra location sarà la zona montuosa a nord del paese asiatico. Oltre al Vietnam, il film verrà girato anche nel Queensland australiano e Hawaii.

La caverna è una recente scoperta: identificata da locali nel 1991, è stata esplorata per la prima volta da una spedizione britannica nel 2009.
Alta 600 piedi, larga 450 piedi e lunga 5 miglia, la cavità è percorsa da fiumi e corridoi fossili ed è abitata da una fitta vegetazione.
Insomma, la location ideale per ricreare l’isola che da i natali a King Kong!

Dal set nelle Hawaii, arrivano immagini di giganteschi teschi di primati

Altre immagini dal twitter di @reeltourshawaii

20151126-john-goodman

John Goodman

Il film probabilmente introdurrà l’universo cinematografico dei kaiju, i mostruosi rettili (e non solo) alieni al centro del film Pacific Rim di Guillermo Del Toro, specie a cui appartiene anche Godzilla; farà inoltre da prequel per l’atteso Godzilla vs King Kong previsto per il 2020.

“Ho dovuto affondare le mani in materie oscure, a dire il vero. C’è qualcosa di molto eroico circa il mio personaggio. E’ un avventuriero, un esploratore. Voglio dire, è un film su King Kong. Ci siamo!”
Tom ha confessato a MTV News di non riuscire a contenere il suo entusiasmo tanto questo film è fantastico. “Non voglio fare la spia circa il lavoro di Jordan Vogt-Roberts, ma lui ha una concezione del film molto eccitante ed è per questo che sono entusiasta di partecipare al progetto.”

Tom promette che, sotto la direzione di Vogt-Roberts il film esplorerà il potere del mito che circonda King Kong e gli altri kaiju. “A fare la differenza sono le locations, il periodo storico e il contesto culturale che raccontano il mito in maniera diversa”, dice Tom. “Io e Jordan concordiamo sul potere del mito e sul fatto che King Kong è l’emblema di qualcosa di molto profondo circa il potere della natura, quella sorta di magia del molto naturale, il suo mistero e il nostro bisogno di conoscerlo e penso che per questo motivo il potere della mitologia di Kong sia durato fino ad oggi. Siamo attirati dalle cose che non comprendiamo.” E poi scherza “Riesco ad immaginare come sarà per lo spettatore seduto in sala con popcorn e una bibita, mentre guarda quello che accadrà.”

 

Nel cast sono già stati confermati molti nomi famosi: Samuel L. Jackson (che potrebbe interpretare un pilota di elicottero), Tom Wilkinson, John C. Reilly, John Goodman (che sarà Randa, un agente federale a capo della spedizione) e Brie Larson.

Qui sotto l’intervista con Collider.

fonti: Thanhniennews.comFranchiseherald.comVcpost.comJoblo.comComingsoon.netDeadline.comCollider.com