Thor: Ragnarok. Facciamo il punto

Le notizie in proposito sono ancora poche, ma con il recente Evento Marvel (28 ottobre scorso) sono state diffuse importanti informazioni sull’ultimo episodio della trilogia dedicata al Dio del Tuono (e quindi a Loki) e vale la pena raccogliere quanto finora è stato detto di ufficiale.

20141207-marvelfase3-01

Il presidente della Marvel Studios, Kevin Feige, sul palco del Teatro “El Capitan” a Hollywood

Il titolo è ormai noto, ovvero “Thor: Ragnarok”, così come la data di uscita, ovvero il 28 luglio 2017.
Finora gli interpreti confermati sono solo Chris Hemsworth e Tom, che tornano nei panni di Thor e Loki. Ancora nessun nome alla regia, ma la sceneggiatura è già in fase di studio, essendo stati confermati gli sceneggiatori: Craig Kyle e Christopher Yost.
Entrambi autori di diversi episodi delle serie tv della Marvel: Fantastici Quattro, Ironman, Avengers, X-Men, Tartarughe Ninja, Wolverine; inoltre, Yost è stato co-sceneggiatore del precedente film di Thor.
E’ confermato che questo film rappresenta un episodio chiave per la Fase 3 della Marvel: si svolgerà immediatamente dopo gli eventi narrati in “Avengers: Age of Ultron” e avrà un notevole impatto con tutto ciò che avverrà dopo.

20141207-marvelfase3-03

Kevin Feige sul palco. Dietro di lui una diapositiva con tutti i titoli dei prossimi film Marvel. Nota: il titolo di Capitan America è un fake.

Ma cos’è il Ragnarok e cosa dobbiamo aspettarci?
Letteralmente, Ragnarok è una parola plurale e in lingua nordica significa “fato degli dei”; è stata confusa inizialmente con Ragnarokkr, “Crepuscolo degli dei”.

Nella mitologia Norrena i Ragnarok indicano la battaglia finale tra le potenze della luce e dell’ordine e quelle delle tenebre e del caos, in seguito alla quale l’intero mondo verrà distrutto e quindi rigenerato.
Un paio di passi importanti degli eventi che caratterizzano i Ragnarok indicano che “(…) La nave infernale Naglfar leverà le ancore per trasportare le potenze della distruzione alla battaglia. Al timone ci sarà il dio Loki.” e “(…) L’ultimo duello sarà tra Heimdallr e Loki, che si uccideranno a vicenda”.

20141207-marvelfase3-02

Feige con Robert Downey Jr, Chris Evans e Chadwick Boseman, che interpreterà Black Panther in Capitan America: Civil War.

Nei fumetti della Marvel, invece, il Ragnarok è la conclusione di un lungo ciclo dedicato a Thor.
Loki siede sul trono di Asgard ed è alla ricerca di un’arma per dominare il mondo. Recupera lo stampo con cui è stato forgiato Mjolnir, il martello di Thor, e ne crea delle repliche meno potenti (perché non benedette da Odino) con cui arma un esercito di alleati.
Con queste armi prima distrugge la montagna dei nani (i forgiatori di Mjolnir) e poi ingaggia una battaglia con Thor. Mjolnir viene distrutto, ma Loki viene ucciso comunque da Thor, che ha visitato Yggdrasil, l’albero universale, ha acquisito il potere di Odino e ricreato Mjolnir.
Alla fine, Thor distrugge gli Dei Oscuri, e in seguito Asgard e i suoi abitanti, spezzando così il ciclo del Ragnarok.
Ma, come spesso succede nelle saghe fumettistiche, nulla è mai concluso davvero: nel 2007 infatti, la Marvel inizia la pubblicazione di una nuova saga in cui Thor torna in vita sulla Terra, dentro il corpo del medico Donald Blake e, messosi in viaggio, va alla ricerca dei propri amici asgardiani, rifugiati nelle anime di ignari terrestri.

 

Fonti: Ign.com, Marvel.com, ImDB.com, Wikipedia.org, Wikipedia.org