San Diego Comic Con 2014 – Guillermo del Toro presenta Crimson Peak

Per la prima volta, dopo 4 anni consecutivi (2010, 2011, 2012, 2013) Tom non ha presenziato al Comic Con di San Diego.
Il motivo è presto detto: oltre ad essere impegnato con le riprese di “High Rise” in Irlanda del Nord (il film uscirà probabilmente nel 2015), va detto che Tom non era direttamente coinvolto in eventi o presentazioni quest’anno e non c’erano Panel dedicati a film che lo vedono protagonista.

Unica eccezione, un breve panel con il regista Guillermo Del Toro che ha anticipato qualche chicca su “Crimson Peak”, compreso un primo trailer, ma soprattutto la visita guidata dentro il film “The Crimson Peak Gothic Gallery Tour”, con la possibilità di camminare attraverso il lungo corridoio della casa dove si svolge la storia, con esposti oggetti e abiti di scena.

Ecco cosa ci dice il regista stesso a proposito del tour:

Entrate nella Gothic Gallery di Crimson Peak
E’ un racconto gotico, romanzo gotico, con elementi sovrannaturali. Abbiamo una storia romantica molto forte e d’effetto, scene molto raccapriccianti e paurose. La galleria è strutturata per mostrarvi uno dei set del film, il lungo corridorio. Ho voluto ricreare quest’atmosfera cosicché abbiate un esempio di come sarà il film. Intorno alla casa noterete diversi oggetti, sulle pareti sono presenti forme di farfalle e se fate bene attenzione noterete che compare la parola FEAR (PAURA).
La casa è come se fosse un altro personaggio del film, la casa quasi soffoca i personaggi (…) da forma, quasi letteralmente, a una farfalla nella rete.
La casa respira, è quasi un mostro.
Il guardaroba è stato creato e colorato per farlo sembrare come un dipinto (spiega poi la colorazione del soprabito di Lady Lucille Sharpe, con le varie sfumature di blu che riflettono la luce in un modo particolare)

Nel corso del Panel il regista ha presentato un teaser trailer e ha inoltre annunciato che l’anno prossimo tornerà al Comic Con e porterà Tom con sé, insieme al resto del cast.

Di Tom, Del Toro ha parlato molto bene, dicendo che “(…) distrugge le barriere tra due tipi di persone: gli stronzi, ma belli e i simpatici, ma brutti”.

Con questo film Del Toro aveva a quanto pare due obiettivi: il primo era mettere insieme due tipi di film ovvero i suoi grandi, divertenti film in lingua inglese e quelli più piccoli e artistici, in lingua spagnola; il secondo obiettivo è stato creare una storia adulta con al centro un personaggio femminile che non si limitasse a “trovare un fidanzato, etc”.

Una curiosità: Del Toro ha trascorso quasi un anno disegnando la casa (e quindi supponiamo avrà un ruolo centrale nella trama del film e la cosa ci piace molto).

Per quanto riguarda il trailer, su SlashFilm.com trovate una dettagliata descrizione scena per scena che non vi riportiamo per non rovinarvi la sorpresa. Vi anticipiamo solo che i toni e la fotografia sono quelli del classico horror gotico, romantico, malinconico e sensuale. E mentre scorrono le scene, la voce di Thomas Sharpe ci illumina sulla vera natura delle case antiche.

 

Fonti: Collider.com, SlashFilm.com