Only Lovers Left Alive – Dettagli sui Personaggi

5

Ciao ragazze come state?  Abbiamo qualche bella novità per voi riguardante Only Lovers Left Alive; altri dettagli, questa volta sui personaggi.
Abbiamo trovato questo file (non chiedeteci come, perchè ce lo siamo trovato davanti dopo aver cliccato su una foto per sbaglio…) 

Il file riporta, oltre che alcune foto inedite,  le descrizioni dei personaggi principali, alcuni aspetti del loro carattere e del loro modo di pensare.
Inoltre ci sono la piccola trama e le note del regista , che vi avevamo già tradotto precedentemente, ma che potete trovare in questo ARTICOLO.  Il tutto, naturalmente, è inerente al Festival di Cannes 2013.

Ecco quì la traduzione. Un Abbraccio

I PERSONAGGI

ADAM

Adam è pallido e magro e sembra vivere ancora negli anni ‘30, ma con una qualità senza tempo e che viene perfettamente conservata. Possiede una forte personalità con tendenze incline ad essere lunatico e a rimuginare. Molto Amletico.
I vestiti di Adam sono una distorsione temporale dello stile Rock ‘n’ Roll della Londra nella metà degli anni ’60, con capelli scuri e disordinati  (alla Sid Barrett).
Questo stile va in netta contrapposizione alle sue mani, bianche e delicate, che potrebbero cullare un liuto rinascimentale o una chitarra elettrica vintage. Si circonda di strumenti a corda, nonché di una grande quantità di apparecchi elettronici e di registrazione vintage.

Sebbene  particolarmente e altamente percettivo al suono e alla musica, la conoscenza e  l’interesse di Adam per  le arti, le scienze, la letteratura, la storia, la medicina e la matematica sono  espansive anche per qualcuno della sua età (almeno diverse centinaia anni)

Nonostante  lui sia un vero credente dei doni dell’espressività umana, Adam ritiene che la più grande tragedia è la mancanza, da parte dell’umanità, del vero apprezzamento per la fantasia e le sue manifestazioni, così come l’incapacità di applicare e sviluppare alcune delle scoperte innovative, fatte proprio dall’uomo.

3

EVE

Un po ‘più vecchia di Adam, Eve sembra anche lei essere nella sua fine degli anni ’30 o primi anni ’40, ma, come Adam, c’è qualcosa che è senza tempo in lei.
Entrambi sembrano essere come degli eccentrici outsider, proveneinti da un altro luogo, tempo, o addirittura provenienti da un altro pianeta. Lei è lo yin insostituibile dello yang di  Adam,
Allevia il suo stato d’animo quando lui diventa stanco o depresso o quando è in dubbio, ripristinando la sua fede nell’ immaginazione umana.
Eve possiede la straordinaria capacità di riuscire a  determinare l’età di qualsiasi oggetto con un lieve tocco delle sue delicate dita.
Eve è graziosa, luminosa e impeccabilmente vestita. Indossa stivali western e cappelli, bianche giacche vintage perfettamente abbinati a
jeans slim. I suoi capelli sono color biondo pallido, la sua pelle è bianca, quasi traslucida e le sue labbra spesso di colorate di  rosso intenso con il rossetto.
Diverse migliaia di anni più vecchia di Adam, Eva possiede un apprezzamento esuberante per la coscienza eterna. Lei crede che loro immortalità sia un grande dono e non deve essere sperperato, così come la vita, anche se precaria e fragile, è troppo preziosa per essere sprecata.

AVA

Ava è la sorella  più giovane di Eve.  E’ estremamente pallido e appare “legata” ad Eva. l
Ha almeno dieci anni in meno, con un petulante, viso malizioso. Ed è un grosso guaio.
Veste molto alla moda e in modo un pò “rivelatorio”.
Ava viene dal Regno Unito, ma ha vissuto a Los Angeles prima di apparire improvvisamente a casa di Adam, raccogliendo alcuni atteggiamenti che Adam trova molto fastidiosi.
Ava agisce in modo infantile e lo fa per manipolare gli altri, soprattutto Eve.  Ava ha fatto qualcosa di molto grave in passato (a Parigi nel 1926), mettendo in mezzo anche Adam e Eve, i quali però non hanno dimenticato e che Adam non potrà mai perdonare.

MARLOWE

Marlowe è un uomo anziano, ma impressionante: i suoi occhi sono fiduciosi, ma prudenti. Lui è molto magro, porta la barba e indossa uno strano miscuglio di abbigliamento che rappresenta sia la fine del sedicesimo secolo che la fine del ventesimo.
Egli è infatti il grande poeta e drammaturgo Christopher Marlowe, che è stato trasformato in un vampiro circa tre secoli e mezzo fa.
Marlowe è saggio ed estremamente leale, ma anche supponente e volatile. Nel suo modo burbero lui adora Eve e Adam. Marlowe ha
vissuto un’esistenza bohemien a Tangeri per un lungo periodo di tempo, dove possiede una caffetteria e anche un devoto amante che viene dal Marocco. Un uomo.
E ‘emerso che Marlowe continua di scrivere, ed è segretamente l’autore di gran parte delle opere che il mondo attribuisce erroneamente a Shakespeare.

4

Source : PDF file

Tradotto da: Valentina Magginelli